Quali sono i modi migliori per le piccole isole tropicali (ad esempio Bali) di essere meno dipendenti dal turismo?

I governi probabilmente risponderebbero meglio. Ma ci proverò.

(1) L’isola deve essere posizionata strategicamente lungo le linee di navigazione. Singapore, circa 8 volte più piccola di Bali, ha iniziato come porto commerciale e ha fatto progressi in un paese sviluppato. Lungo la strada, si è avventurato in diversi settori ed ha eccelso in molti di essi. Il turismo è uno.

(2) Deve avere un’abbondanza di risorse naturali. Il Burnei, tuttavia, non è un’isola, ha circa le stesse dimensioni di Bali. Con circa il 90% del suo PIL derivante dalla produzione di petrolio greggio e di gas naturale, il paese ha un capitale per sviluppare facilmente altre industrie.

(3) Deve produrre abbastanza agricoltura da esportare. In effetti, l’economia di Bali faceva affidamento principalmente sull’agricoltura. Solo un paio di decenni fa il turismo ha assunto l’agricoltura come principale industria che alimenta l’economia di Bali. Oggi il turismo contribuisce all’80% circa del PIL di Bali. Il 2017 è un anno ottimista per Bali in quanto il suo numero totale di turisti stranieri sembra colpire 6 milioni, una cifra comparabile alle Filippine. Il turismo è decisamente grande a Bali. Per essere meno dipendente dal turismo, Bali deve incanalare il proprio capitale verso altre iniziative. Potrebbe essere necessario un esercito di economisti e statistici per capire quali iniziative intraprendere, ma i principi di successo alla base rimangono gli stessi. Hai bisogno di una forza lavoro di qualità supportata da stabilità politica, sociale ed economica. Solo quando vengono sviluppate altre industrie, può essere meno dipendente dal turismo.